Cultura e Turismo – Mibac a caccia di proposte

PON Cultura - Foto di salvatore galle da Pixabay Gli istituti centrali e periferici del Ministero dei Beni e delle attività culturali sono stati invitati a presentare proposte progettuali da finanziare nell’ambito dei Programmi operativi a valere sulla Politica di Coesione 2014-2020.

Cultura Crea - guida agli incentivi per imprese, privati e terzo settore

I progetti potranno fare riferimento agli obiettivi del Programma operativo nazionale (PON) Cultura e Sviluppo 2014-2020, del Programma complementare al PON Cultura e del Piano operativo Cultura e Turismo, finanziato dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC).

Il PON Cultura e Sviluppo, dotato di risorse per complessivi 490,9 milioni e ormai entrato nella seconda fase di attuazione (2019-2023), grazie al raggiungimento del target intermedio dispone infatti delle risorse relative alla riserva di efficacia dell'attuazione per finanziare nuovi interventi, pari a circa 30 milioni di euro.

A questi fondi si aggiungono quelli del POC Cultura e Sviluppo, la programmazione complementare al PON, rivolta anch'essa alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, che dispone di 133.622.878 euro per la costituzione di un overbooking di progetti che possono concorrere al raggiungimento degli obiettivi target di fine Programma al 2023.

Infine, il Piano operativo Cultura e Turismo, finanziato con 740 milioni a valere sulle risorse del FSC 2014-2020, ha l'obiettivo di rafforzare e riqualificare il sistema delle infrastrutture culturali, mediante interventi diretti alla tutela, alla valorizzazione e alla messa in rete del patrimonio, sia materiale che immateriale, e al consolidamento dei sistemi territoriali turistico-culturali.

In linea generale, in base alla circolare n. 19 del 12 aprile 2019, tutti gli investimenti proposti dagli istituti centrali e periferici del Mibac dovranno essere orientati alla realizzazione di interventi strategici, in grado di migliorare le condizioni e gli standard dell'offerta e della fruizione del patrimonio culturale, rafforzando la capacità di attrazione dei luoghi della cultura, coerentemente con gli obiettivi dei Programmi.

A tal fine, nella presentazione delle candidature dovranno essere descritte le ricadute dell'intervento in termini di incremento della fruizione culturale, misurata attraverso gli indicatori riferiti al numero potenziale di visitatori e delle superfici oggetto di intervento.

La trasmissione di tutte le proposte – ad eccezione di quelle presentate dalla Regione Sicilia – dovrà avvenire esclusivamente per il tramite dei Segretariati regionali competenti.

Le proposte dovranno essere presentate compilando il format allegato alla circolare all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 24 aprile 2019.

I progetti presentati saranno oggetto di una verifica di ricevibilità e di un'istruttoria di ammissibilità da parte della commissione di valutazione. L'ammissione a finanziamento sarà disposta con decreto e i rapporti tra Ministero e beneficiari saranno regolati da appositi disciplinari d'obbligo.

Fondi UE - PON Cultura verso raggiungimento target intermedi

Foto di salvatore galle da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.