Antifrode - OLAF, i progressi della Commissione Juncker

OLAF antifrodeLa Commissione Juncker ha fatto progressi nel migliorare la tutela degli interessi finanziari dell'UE. Lo rivela l'ultimo report dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF).

Bilancio UE 2020: PE, piu' fondi per formazione, PMI, clima e ricerca

Nella relazione dell'OLAF sono raccolti gli interventi adottati a livello europeo e nazionale per individuare e contrastare le attività fraudolente a danno degli interessi finanziari dell'UE.

La proposta della Commissione per il bilancio UE 2021-2027

OLAF, report sugli interessi finanziari dell'UE

Gli interessi finanziari dell'UE riguardano tutte le entrate, le spese e le attività coperte dal bilancio UE, cui si aggiungono le risorse gestite dalle istituzioni europee.

Nel caso di gestione condivisa o indiretta del bilancio UE - a carico degli Stati membri o altri soggetti - gli interessi dovrebbero beneficiare dello stesso livello di protezione di quando sono sotto la diretta gestione della Commissione UE. Nel dettaglio gli Stati membri gestiscono circa il 74% del bilancio dell'UE, in settori quali l'agricoltura, pesca e politica di coesione.

In base al report, la Commissione Juncker ha migliorato la tutela degli interessi finanziari dell'UE grazie ad una serie di interventi messi in atto, come il regolamento UE n. 1046-2018 che semplifica le norme relative alla formazione e all’esecuzione del bilancio europeo e la strategia anti-frode adottata lo scorso aprile.

Il Collegio dei commissari, inoltre, sta supportando la creazione della Procura europea (EPPO) che - a partire dal 2020 - avrà il compito di indagare e perseguire i reati che ledono gli interessi finanziari dell'UE. L'EPPO svolgerà indagini transfrontaliere sulle frodi d'importo superiore a 10mila euro riguardanti fondi dell'UE o sui casi di frodi IVA a livello transfrontaliero che comportano un danno superiore ai 10 milioni di euro.

Nella sua relazione l'OLAF sottolinea che anche gli Stati membri hanno continuato a rafforzare i sistemi e le procedure nazionali per ridurre le attività fraudolente.

"Negli ultimi cinque anni, la Commissione ha adottato misure significative per garantire che il bilancio dell'UE sia ben protetto e crei valore aggiunto per i cittadini", ha dichiarato il commissario europeo per il bilancio, Günther H. Oettinger, sottolineando che le risorse vengono investite dove è più necessario, con l'obiettivo di affrontare le sfide che interessano tutti i paesi europei.

> Report OLAF

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.